Cari soci ed appassionati, per noi, Settembre, oramai vuol dire Circuito di Conegliano, e in una splendida e assolata Domenica 12 settembre,  come da tradizione, si è svolta la 23°edizione di questo evento che ci rende orgogliosi per la bellezza dei luoghi attraversati e l’accoglienza da parte della città . Come al solito la presenza di auto prestigiose ha dato lustro alla manifestazione , ma fra tutte spiccava la rara e meravigliosa Bugatti T 37 del 1927 dell’equipaggio Battistella-Donadel. Dopo le verifiche ,  alle 9,31 dalla centralissima Via Carducci , 64 agguerritissimi equipaggi hanno preso il via distanziati di un minuto l’uno dall’altro per affrontare un percorso molto guidato, che prevedeva più di 100 km con ben 29 prove cronometrate tra le splendide colline del prosecco ( Patrimonio dell’Unesco ) intervallate da una sosta di mezz’ora nella piazza di Vittorio Veneto alla presenza del Sindaco della città Antonio Miatto. Dopo circa 4 ore di gara i concorrenti giungevano al Ristorante Primavera di Godega S.U. , e consegnate le tabelle di marcia , si godevano un piacevole momento conviviale gustando un ottimo pranzo in attesa delle classifiche. Successivamente i partecipanti si sono ritornati in Via Carducci a Conegliano per l’esposizione delle auto e le premiazioni alla presenza del delegato Asi sig. Tiziano Romeo e al comandante della Polizia Locale Dott. Claudio Mallamace. La classifica assoluta ha visto vincitore l’equipaggio numero 26 Tondelli-Marchesini con una Triumph TR3A del 1957, la classifica dei soci del Club Serenisssima ha visto vincitore l’equipaggio numero 9 Marcon-Venturini con una Fiat 500 Giannini del 1964, mentre la classifica femminile ha visto svettare su tutte l’equipaggio Basei-Ferracin con una Lancia Delta integrale del 1989, il Club Serenissima ha vinto anche il trofeo riservato alle scuderie. Sono stai premiati anche l’equipaggio più giovane. l’equipaggio giunto da più lontano, l’auto più anziana, il partecipante più giovane e il più anziano e poi un ricordo a tutti le auto presenti. Ricordiamo che l’evento si è svolto nel rispetto del DPCM e delle regole di distanziamento sociale. Visto il successo e i complimenti da parte di tutti i presenti non ci resta che dire… arrivederci all’anno prossimo.